La mia verità su Giulio Marsala
la mia verità su Giulio Marsala e le opinioni che si trovano su Internet
Show MenuHide Menu

Giulio Marsala Adwords

Giulio Marsala è da sempre accostato ad AdWords.

(Ah, se non sai chi è, guarda la video storia di Giulio Marsala su Youtube)

Se cerchi un po’ su Internet trovi varie interviste e contributi che lui ha fatto.

Io personalmente sono stato inizialmente un principiante di Google AdWords. E all’inizio, quando ho provato, devo dire che non è stato facile emergere e fare bene.

Per questo ho cercato la guida AdWords di Giulio. A dire la verità ho iniziato con le 5 lezioni gratuite. Mi è piaciuto molto il concetto di “Agenti di commercio virtuali”.

Secondo me rende molto bene l’idea. Mi sono immaginato questo esercito di persone che cliccano sugli annunci e lavorano per me.

Beh, la realtà è ben diversa dalla fantasia.

Infatti AdWords è oggi molto difficile da padroneggiare. Un principiante che inizia rischia di farsi male un bel po’. A questo proposito devo dire che la guida AdWords di Giulio è preziosa.

Diversamente dall’help di Google infatti, non è una guida che parla di “a cosa servono” gli strumenti AdWords. E’ invece una guida che ti dice cosa devi fare per ottenere risultati.

Dove per ottenere risultati non si intende “avere tanto traffico” (come ti insegna Google), si intende invece “spendere meno di quanto si ricava dalla pubblicità”.

Il fatto che Giulio sia rimasto nel tempo indipendente da Google credo sia la ragione per cui la sua guida, anziché essere una brutta copia dell’help di Google, aggiunge veramente un grande valore ad un inserzionista.

P.S.

Ho trovato questo articolo dove si parla di Google e del conflitto d’interessi.

Ti consiglio di leggerlo, perché ti spiega molto bene, con una storia di Giulio e un suo cliente AdWords, come mai una guida indipendente è, per noi inserzionisti, da preferirsi ad una guida scritta da Google.

Insomma: non è il caso di chiedere all’oste se il vino è buono

Pareri su Giulio Marsala (non ufficiali e ufficiali)

A proposito dei pareri su di lui e sui suoi prodotti, ho preparato per te una bella rassegna.

Ecco le opinioni ufficiali su Giulio Marsala (in questo video,.. si, c’è anche la mia)… trovi le slide qui.

Tra le opinioni ci sono persone di un certo calibro: come De Maria, un grande esperto di PNL e non solo, De Veglia e molti altri.

Ma a parte le opinioni sul suo sito ufficiale ci sono molti altri pareri scritti bene, da persone che hanno evidentemente provato i suoi prodotti.

Ad esempio qui, in fondo alla lettera di vendita di AdWords Vincente trovi varie opinioni interessanti, anche di gente “famosa” (ho riconosciuto il proprietario di una famosa libreria online di nicchia che è stata anche caso studio su AdWords, addirittura del recordman Italiano sui corsi di memoria).

Anche qui trovi un bel parere su Giulio Marsala, scritto da un cliente (lo deduco dalla quantità di cose che dice).

Ma come non citare persone conosciute e di buona autorità sul web come Max Formisano che parla di Giulio Marsala qui.

E Italo Pentimalli che ne parla di Giulio Marsala qui.

E, come detto altre volte, il Tagliablog che lo intervista qui.

Insomma: di opinioni scritte bene ce ne sono davvero tante. Eppure, per qualche “strano” motivo, le opinioni senza basi sono sempre quelle che “galleggiano” nel mare di Google.

Se fossi nato ieri direi che è un caso.

Invece, visto che tra le altre cose mi occupo anche di SEO, sono quasi certo che ci sia una precisa strategia dietro. Una strategia che poi monetizza con le affiliazioni.

E’ una strategia di origine americana, di cattivo gusto, ma che evidentemente viene usata anche qui.

Naturalmente io credo che ognuno poi ha le relazioni che si crea: e chi fa cose del genere non stara probabilmente troppo bene.

Ok, con questo la mia rassegna è finita. Spero ti sia stata utile.

Ovviamente per il profilo ufficiale di Giulio Marsala vai qui.

==
UPDATE

Mi hanno segnalato delle belle interviste

Giulio Marsala su vivi davvero

Giulio Marsala sull’autorevole Taglia Blog

Giulio Marsala: ne parlano male?

Quando mi sono messo a cercare informazioni su Giulio per capire il suo background professionale ero andato inizialmente a cercare Giulio Marsala su Linkedin (ma non c’era granché).

Poi ricordo bene che ho girovagato su Internet alla ricerca di commenti sui suoi prodotti.

Purtroppo non mi sono trovato bene: ho trovato parecchio materiale contrastante.

Da una parte interviste a Giulio Marsala come questa, dall’altra articoli come questo o opinioni di singoli clienti dei corsi di Giulio.

Alla fine dopo ore di ricerca su Giulio Marsala non ci avevo capito granché.

Avevo solo capito che:

- in giro si diceva che su Adwords lui era il top. Questo addirittura lo dicevano i detrattori
- ho trovato qualche opinione negativa sugli ac leaks leaks (ma poi ho scoperto che non li ha fatti lui, per cui l’autore dell’opinione non ha nemmeno capito da chi stava acquistando)
- ho trovato un paio di personaggi “strani” (uno me lo ricordo che aveva non so cosa, un anello sul naso forse) che dicevano di essere stati truffati, ma a dire la verità sembravano piuttosto strambi (e forse erano profili falsi)
- ho trovato le slide con la “sintesi e le opinioni su Giulio Marsala

Insomma: per fartela breve alla fine mi sono buttato e ho acquistato la guida su AdWords con molti dubbi in testa.

Ma poi, una volta verificata la (altissima) qualità della guida mi sono convinto ad acquistare anche diversi prodotti di Acquisire Clienti trovandomi, per la maggior parte di loro, molto bene (solo un paio le eccezioni, risolte comunque con una email al servizio clienti).

Dopo questa esperienza non ci ho messo molto a capire i motivi di certi commenti. Probabilmente erano scritti da persone in malafede (o concorrenti). Uno addirittura guadagnava come affiliato parlandone male (robe da matti).

Lo so perché dopo essere diventato, ormai da diverso tempo, cliente di Giulio e di Acquisire Clienti, non può che essere quello il motivo.

Certo la persona normale non se ne accorge ovviamente, ma un addetto ai lavori come me ci mette poco a riconoscere il link.

Insomma: alla fine provare mi ha fatto capire dove stava la verità.

Mi ha fatto capire che chi ne parlava male era anche esperto nel farlo: ovvero non scriveva il classico “commento” da utente inesperto. Invece scriveva un commento attento alle regole del SEO. Forse era pagato da qualcuno che aveva messo in atto una strategia per screditarlo?

Insomma: mi sono reso conto che la concorrenza ai tempi dei social è anche questa.

Alla fine uno per capire, deve provare.

Io ho provato: e oggi sono molto contento di averlo fatto.

Prova anche tu con la guida Adwords, e poi fammi sapere.

Giulio Marsala: Truffa e Balle su Internet

Prima di continuare: io sono affiliato a Giulio, e questo blog l’ho scritto per dire la mia verità su Giulio (c’è anche un video ufficiale su youtube: la raccolta di opinioni su Giulio Marsala). Questo mi piace sempre premetterlo per trasparenza.

Riprendo l’argomento “truffa” legato al nome di Giulio Marsala come ho già fatto in un altro articolo: sono due cose assolutamente slegate, eppure le ho addirittura viste suggerite da Google insieme.

Dove sta la truffa? Forse proprio nel suggerimento di Google in questo caso: perché Giulio, le truffe che io sappia le ha solo subite (ne ha parlato nella “storia di Giulio Marsala” all’inizio di AdWords Vincente a proposito di un franchising).

Allora come si spiega questo abbinamento curioso?

Forse non sai che quando Google suggerisce qualcosa su Internet, significa che la parola chiave è “abbinata” nel suo algoritmo. Non significa che sia vera.

Infatti tempo fa se scrivevi “madre teresa di calcutta” ti appariva il suggerimento “truffatrice” (poi non l’ho più visto, evidentemente qualcuno influente ha potuto convincere Google a fare modifiche).

Rimanendo nel piccolo invece puoi vedere che più un nome è famoso nell’ambito di chi vende informazione (quindi vende corsi e seminari) più è facile trovarlo abbinato al termine truffa.

Perché?

Perché le persone, prima di acquistare un corso (diversamente da quanto accade quando acquistano prodotti fisici), cercano spesso la parola negativa per vedere se esistono truffe.

Il ragionamento è: “vediamo se questo signore ha truffato qualcuno”.

Ti sarà successo anche su amazon no?

Guardi le recensioni sul libro, e le ordini per “chi ha meno stelle”. Molta gente fa così.

Solo che poi questo diventa, per l’algoritmo di google, un “suggerimento”. Fuorviante.

Infatti in passato diverse persone hanno fatto causa a Google per questo.

Ma, come si sa, in questi casi Google va più veloce della legge, e la maggior parte dei personaggi che si sono visti la parola “truffa” suggerita in realtà non avevano la voglia o i mezzi per battere Google.

Fai la prova anche tu.

In Italia il formatore più famoso è forse Roberto Re.

Nel momento che scrivo anche lui è colpito da Google (eppure Roberto è autore di libri interessantissimi e personalmente lo trovo un ottimo formatore).

E come lui tanti altri formatori di “crescita personale” e di marketing.

Quindi il mio consiglio è: ricorda che Google non ha la verità in tasca.

Google è, a volte, un semplice, “stupido”, algoritmo. Siamo noi umani a doverlo interpretare.

Ma nell’era social mi pare che sia molto facile farsi fuorviare dal giudizio dello “scontento della porta accanto”.

Che, si sa, urla più del contento.

P.s.
Se lo segui, occhio a Facebook. Ci sono vari account strani. Usa solo il “Giulio Marsala ufficiale”. Oppure usa l’account twitter di Giulio.

Occhio a Giulio Marsala e Compagnia Bella

Su Internet ci sono vari articoli d’opinione su Giulio Marsala, che sono interessanti.

Ma altri totalmente fuorvianti.

Infatti dire che devi fare attenzione a Giulio Marsala è un po’ come dire che devi fare attenzione ad attraversare la strada.

Ovvero: con Giulio puoi metterci l’attenzione che normalmente metti con qualsiasi persona “normale”. Non ne serve nulla di più.

Si perché di tutte le paccottaglie che ti vendono su Internet (esperienza diretta), Giulio è uno di quelli che, all’opposto, ti vende materiale di qualità.

Materiale che è veramente utile.

Io ho potuto apprezzare la Guida AdWords Vincente (nelle sue ultime 2 versioni, aggiornamento compreso).

Sfido chiunque a dire che non è un corso che vale tutti i suoi soldi.

Però su Internet fai presto a trovare gente che scrive sciocchezze.

Mi aveva stupito una volta quando cercavo informazioni prima dell’acquisto uno che diceva più o meno “occhio a giulio e compagnia bella” (da cui il titolo di questo articolo).

In quell’articolo si sparava a zero su Giulio (tra l’altro in uno strano dialetto, questa persona non si esprimeva nemmeno bene in Italiano).

Scriveva cose che, per come ho visto io, erano totalmente false o “fuorvianti” e smentite da altri articoli più seri su Giulio Marsala.

Ora: chiunque legga un articolo come quello e usi la testa capisce subito dove sta il problema: evidentemente se è vero che Acquisire Clienti e Giulio hanno avuto nella loro storia migliaia di clienti, qualcuno che incontra problemi ci sarà sempre.

Magari poi basta poco: parli con l’assistenza clienti che quel giorno ha i suoi 5 minuti, e chissà che casino succede.

Ma io posso dire una cosa: se tu con l’assistenza clienti ci parli i problemi li risolvi.

Io mi sono trovato sempre benissimo.

Quindi a chi devi fare attenzione?

Io mi sono fatto un’idea.

L’idea della “gente” vale quello che vale (per me da prendere con le pinze).

L’idea fai prima a fartela tu.

Io sono affiliato a Giulio, perché i suoi prodotti sono buoni, non perché è simpatico o antipatico.

E ti dico che se ti interessa AdWords e vuoi provare i suoi corsi, non avrai sicuramente niente da eccepire.

Non fidarti di me ovviamente: almeno quanto non fidarti degli altri.

Fai come me. Prova. Poi giudica.

Io mi sbilancio (da affiliato) a dire che se consiglio AdWords Vincente, è perché è veramente ben fatto.